Servizio di pronto intervento

Telefono rosso Franchini servizi ecologici offre un accurato servizio di pronto intervento attivo 24 ore su 24.
Basta chiamare lo

035 42 89 800
Franchini, impianti mobili per far decantare i fanghi Stampa E-mail

Investimento da 500 mila euro all’azienda di Alzano per realizzare uno dei più grandi «decanter» d’Europa. Il residuo è poi utilizzabile in agricoltura.

 Articolo dell’11 dicembre 2011 de L’Eco di Bergamo 304.39 Kb
 
Certificazione OHSAS 18001:2007 Stampa E-mail

FRANCHINI srl SERVIZI ECOLOGICI, ha ottenuto lo scorso 15 Aprile 2011 la certificazione OHSAS (Occupational Health and Safety Assessment Series) 18001:2007. Certificato No. 96013-2011-AHSO-ITA-ACCREDIA; che attesta la conformità del sistema di gestione per la salute e la sicurezza adottato come politica aziendale, secondo lo standard internazionale.

La normativa OHSAS 18001 è uno standard riconosciuto a livello internazionale che definisce i requisiti di un Sistema di Gestione della Sicurezza e della Salute dei Lavoratori (SSL).

OHSAS 18001La certificazione OHSAS attesta l'applicazione di una procedura formale per pianificare tutti i processi critici, migliorare la performance e controllare il rischio che si verifichi un certo evento pericoloso sul luogo di lavoro o associato alle attività dell'impresa. Con l’applicazione dello standard OHSAS, il sistema di gestione viene valutato su diversi livelli. Il grado di applicabilità dello standard dipende da diversi fattori, quali la politica aziendale di Sicurezza sul Lavoro, la natura delle attività svolte e le condizioni in cui si opera.

Per ottenere la certificazione, le società devono dimostrare processi di gestione rigorosi e soddisfare degli standard di servizio ai clienti, qualità del prodotto e salute e sicurezza.

“Questo importante traguardo è frutto dell'impegno e di costanti investimenti in termini di formazione, attrezzature innovative, processi di lavoro sotto controllo, e coinvolge tutto il personale in tutte le mansioni quotidianamente svolte dalla nostra azienda, La certificazione OHSAS è un importante obiettivo e la testimonianza diretta del nostro impegno a un miglioramento continuo e costante, non solo sul fronte della qualità ma anche della sicurezza.”

“Tutte le certificazioni ottenute non rappresentano solo dei traguardi raggiunti, ma sono il punto di partenza per ulteriori sviluppi e perfezionamenti. La qualità non viene considerata come un concetto separato dal modo di operare, ma lavorare con qualità nel rispetto dell'ambiente e in sicurezza è la nostra cultura aziendale”.

 
Nuovi modi di vedere gli scarti Stampa E-mail

Gli scarti in un’ottica ecologica

Lavoro duro, buona tempistica e un evidente attenzione speciale al cliente.
Questo è il segreto del successo della ditta a conduzione familiare Franchini.
Questa impresa italiana ha più di duemila clienti e una passione per il trattamento ecologico degli scarti.

Franchini S.r.l. Servizi Ecologici, un’impresa a conduzione familiare che si occupa di rifiuti ambientali, situata a Bergamo nell’Italia settentrionale, si è evoluta da una gestione agricola individuale degli anni ’30 all’ impresa odierna da 11.6 milioni di euro, con quarantacinque dipendenti e più di duemila clienti.
L’attività copre diversi campi: trattamento specializzato di rifiuti, pulizia di impianti comunali e industriali per il trattamento degli scarti, recupero ambientale, ispezione automatizzata delle tubature dell’acqua, pulizia e manutenzione di serbatoi e, più recentemente, disidratazione di fanghi con macchinari mobili.
Quest’ultimo è un  servizio rivolto ai clienti che vogliono dare in outsourcing tutto o parte del processo di drenaggio dei fanghi prodotti.

New-ways-to-see-wasteNegli ultimi anni il volume dei fanghi (il miscuglio di acqua e solidi separati da diversi tipi di acque risultanti da processi naturali e/o artificiali) nelle fabbriche e negli impianti di trattamento delle acque reflue è aumentato enormemente. Di pari passo è cresciuto il problema del loro smaltimento che deve essere economicamente conveniente ed ecocompatibile.
Consideriamo ora la “ sludge dewatering mobile unit”. Questo dispositivo estrae l’acqua dal fango, accelerando la purificazione della prima e riducendo i costi di trasporto dei fanghi residui. Il migliore dispositivo di disidratazione produce il minor volume di fanghi e, di conseguenza, garantisce i più bassi costi di trasporto.

Franchini ha voluto offrire questo servizio come una soluzione di outsourcing ai suoi clienti, trasportando su camion il macchinario dove richiesto, assistendo al processo di disidratazione e rimuovendo i fanghi per poi spostare il decantatore presso il cliente successivo.

“Per farlo avevamo bisogno di un’attrezzatura facilmente trasportabile, con un alto rendimento e basato sull’efficacia dei costi” dice Andrea Franchini uno dei soci e il responsabile degli aspetti tecnici della Franchini S.r.l. Servizi Ecologici.
Nel 2003, Franchini acquistò il suo primo decantatore. Da allora ha investito in altri cinque decantatori, per un investimento totale di 1.5 milioni di euro. Quattro dei decantatori sono prodotti dalla Alfa Laval. I decantatori della Alfa LAval soddisfano la richiesta dei Franchini di velocità, potenza e soprattutto flessibilità in un formato compatto. La capacità di adattare i decantatori per rispondere a richieste specifiche di un’ampia gamma di clienti era cruciale per i Franchini, così come una dimensione maneggevole del decantatore, a causa delle strette strade italiane e dell’accesso limitato agli impianti municipali di trattamento dei rifiuti
Solo nel 2006 la ditta acquistò due decantatori Alfa Laval. Uno di essi, il mobile G2-95, ha rappresentato un puro atto di fede dei Franchini. “Si trattava di un prototipo e lo comprammo sulla fiducia nell’Alfa Laval” dice Franchini “non l’avevamo nemmeno visto quando ci impegnammo ad acquistarlo”.

“Il macchinario non è venuto meno a tutte le aspettative” dice Franchini.

“Il decantatore compie in tre giorni quello che i modelli standard fanno in dieci ed è molto più potente, considerate le sue dimensioni, di altri modelli presenti sul mercato. Un altro vantaggio” continua Franchini” è il veloce tempo di sistemazione; il decantatore viene montato in due minuti ed è pienamente operativo in trenta. Per imballare l’attrezzatura a lavoro ultimato ci vogliono solo trenta minuti. Il decantatore produce anche fango più secco rispetto alle macchine concorrenti riducendo il numero di viaggi per il suo trasporto e, di conseguenza, anche i costi”.

Oltre al duro lavoro, alle valutazioni accorte, alla decisa attenzione ai bisogni del cliente è l’utilizzo delle più recenti tecnologie da parte della ditta Franchini a rappresentare un forte fattore del suo successo. Un buon 80% dei loro clienti si sono rivolti ai Franchini per averne sentito parlare da altri.

“Abbiamo iniziato come un’impresa agricola, ma siamo sempre stati organizzati come un’impresa industriale” dice Franchini, il cui nonno Luigi fondò la società negli anni ’30 sotto forma di impresa a conduzione familiare. Ai tempi Luigi offriva servizi agricoli ai contadini nella sua nativa provincia di Bergamo, allora ancora fortemente rurale. Dato che la regione divenne maggiormente industrializzata, in seguito al boom economico degli anni ’50, i suoi figli, a partire dal 1976, adattarono l’attività offrendo servizi ecologici con il nome  F.lli Franchini S.n.c. Spurghi.

Verso il 1990, i cinque soci della ditta avevano un fatturato di circa 400000 euro all’anno. Tre anni dopo, la terza generazione di Franchini decise di dare una nuova impronta alla loro impresa, “ È necessario continuare a ridefinire la propria attività adattandola al mercato e ascoltando i clienti.” spiega Franchini.

Dal momento che le questioni ambientali hanno un peso sempre maggiore  e il trattamento degli scarti più urgente, la famiglia Franchini ha deciso di fare il salto nell’industria emergente del trattamento dei rifiuti industriali e ha dato come nuovo nome alla società “Franchini S.r.l Servizi Ecologici”.

L’adattamento al mercato è un processo continuo.

I Franchini hanno già puntato la loro attenzione ad un servizio orientato al cliente futuro, offrendo di smaltire gli scarti con buone premesse per sé e per il loro clienti.

“Nostro obiettivo è quello di consolidare il nostro Know-how e dei restare i vetta al mercato” dice Franchini.

 

Di seguito l’articolo originale in inglese:

  Articolo ALFA LAVAL n.21 2007 1.71 Mb